Cloud-First ma non Cloud-Only: Perché le aziende devono semplificare la cybersecurity

Il mercato globale dei servizi di cloud pubblico si avvia a crescere del 17% nel 2020. Ma mentre molte aziende possono definirsi "cloud-first", non sono certamente "cloud-only". .

30 aprile 2020

Approfondimenti sulla protezione dell'infrastruttura cloud.
La sempre maggiore adozione di servizi cloud aiuta le organizzazioni a raggiungere agilità, differenziazione e progresso. Ma come accade con qualsiasi progresso tecnologico, i rischi informatici collegati crescono di pari passo. Questo è un esempio del perché la necessità per i responsabili IT di adottare un modo più olistico e più semplice di gestire la sicurezza non è mai stata così grande.

L'aumento della produttività dei dipendenti e il potenziamento dell’approccio DevOps per fornire servizi agili e incentrati sul cliente sono i motivi centrali per cui molte aziende stanno adottando piattaforme cloud. Ma il problema con la migrazione in cloud è che spesso questo si verifica a velocità diverse, rendendo difficile ottenere una visibilità unificata in tutta l'azienda e gestire le politiche di sicurezza in modo coerente.

Eliminare le sfide del cloud per ottenere una migliore visibilità
In aggiunta alla complessità creata dalle decisioni autonome a livello di funzione aziendale relativamente alla gestione del cloud, circa l'85% delle aziende utilizza ora più cloud e il 76% utilizza tra due e 15 cloud ibridi.

Ciò ha portato i team DevOps ad adottare container e architetture serverless per sviluppare nuove applicazioni in modo più efficiente. Tuttavia, questi team si concentrano principalmente sul time-to-market, molte volte a scapito della sicurezza.

Responsabilità condivisa, successo condiviso
Poiché questi rischi devono essere mitigati, devono essere affrontati in modo da rispettare il modello di responsabilità condivisa della sicurezza del cloud. Al fine di garantire che le applicazioni fornite siano sicure, evitando al contempo di minacciare la produttività dei team, la sicurezza deve essere integrata nel processo DevOps.

Fortunatamente, le aziende stanno facendo progressi nei loro sforzi per la sicurezza del cloud, passando da più strumenti all'interno dell'azienda allo sviluppo di un modello di eccellenza operativa. Ma i team di sicurezza devono implementare gli strumenti giusti per raggiungere questo obiettivo. Affidarsi a prodotti frammentati e specifici aggiunge costi inutili, aumentando la complessità e generando pericolose lacune di sicurezza.

Trend Micro Cloud One™ riunisce sicurezza dei workload, sicurezza dei container, sicurezza delle applicazioni, sicurezza della rete, sicurezza dell'archiviazione dei file e gestione delle condizioni di sicurezza del cloud (Cloud Security Posture Management, CSPM). Trend Micro Cloud One™ – Conformity offre un modo semplice e automatizzato per individuare e correggere errori di configurazione e migliorare la conformità e la governance della sicurezza nel cloud.

Per ulteriori informazioni su come le aziende possono migrare sul cloud evitando la complessità, guarda il nostro video esclusivo, "Approfondimenti sulla protezione dell'infrastruttura cloud"..

Cloud-First ma non Cloud-Only: semplifica la tua sicurezza