Trend Micro presenta Deep Security 10

La soluzione, potenziata dalla tecnologia XGen, migliora la protezione server e si estende alle architetture container

Tags: Deep Security, Server, Cloud, AWS, Azure, VMware, XGen

Trend Micro, leader globale nelle soluzioni di sicurezza informatica, annuncia la prossima disponibilità di Trend Micro Deep Security 10, potenziata da XGen Security. La tecnologia XGen Security è un insieme di tecniche intergenerazionali di difesa dalle minacce, alimentata dall’intelligence sulle minacce migliore del mercato e che si trova all’interno di tutte le soluzioni di sicurezza Trend Micro. Deep Security continua così a essere la soluzione leader nella protezione dei server fisici, virtuali e cloud negli ambienti più utilizzati come quelli VMware, Amazon Web Services (AWS) e Microsoft Azure, aggiungendo nuove caratteristiche ottimizzate per ottenere la massima prestazione, l’efficienza operativa e la risposta alle ultime minacce.

Una vasta gamma di tecniche di protezione

Deep Security include un insieme intelligente di tecniche intergenerazionali di difesa dalle minacce per proteggere i server, che comprende funzioni anti-malware e di prevenzione dalle minacce (IPS) per rilevare e fermare gli attacchi sofisticati. Come parte della strategia di sicurezza XGen, Deep Security 10 aggiunge nuove caratteristiche inclusa la prevenzione dei cambi di software non autorizzati grazie al controllo delle applicazioni. La nuova funzione di controllo applicazioni è stata pensata per il cloud ibrido e protegge i server da attacchi sofisticati come quelli ransomware, perfino quando le applicazioni cambiano costantemente e i carichi di lavoro elastici sono distribuiti negli ambienti virtuali e cloud. Deep Security 10 si focalizza sul migliorare ulteriormente l’abilità nel rilevare le minacce sconosciute e supporta l’integrazione con la sandbox di Trend Micro Deep Discovery. Presto si completerà anche con il machine learning.

Un approccio differente per la gestione della sicurezza nel cloud ibrido

Deep Security è ottimizzata per VMware, AWS e Microsoft Azure e fornisce una visibilità completa che permette la protezione automatica dei server. Questa nuova release aggiunge dei miglioramenti nella gestione e nell’integrazione, come una connessione più veloce per i carichi di lavoro AWS e Azure, insieme al supporto per l’ultima versione dell’account Azure e Azure Resource Manager v2 (ARM). La soluzione va oltre i carichi server e protegge i container Docker con funzioni anti-malware, IPS e controllo delle applicazioni.

“Oltre a supportare i nostri clienti con importanti cambi infrastrutturali come i container Docker, Deep Security 10 indirizza la necessità di acquistare la sicurezza in maniera differente”. Ha affermato Bill McGee, senior vice president and general manager, hybrid cloud security for Trend Micro. “Deep Security è disponibile come software, as-a-service e attraverso i marketplace AWS e Azure infatti, permettendo una flessibilità nell’acquisto senza pari”.

Deep Security 10 sarà disponibile a Marzo 2017. Ulteriori informazioni su Deep Security e la sicurezza per il cloud ibrido sono disponibili a questo link