Trend Micro al Security Summit 2015

Il leader nella sicurezza è presente alla “tre giorni” Clusit dedicata alla sicurezza ICT

Tags: Clusit, SecuritySummit, evento

Trend Micro, leader globale nella sicurezza per il cloud, partecipa in qualità di sponsor Partner al Security Summit 2015. Giunto quest’anno alla settima edizione, l’evento propone momenti di divulgazione, approfondimento, formazione e confronto sui diversi aspetti della sicurezza informatica e raduna esperti e personalità di spicco del settore informatico, rappresentanti del mondo delle istituzioni e utenti.
L’evento organizzato da CLUSIT l’Associazione Italiana per la Sicurezza Informatica e da Astrea, agenzia di comunicazione e marketing specializzata nell’organizzazione di eventi b2b, si svolge a Milano dal 17 al 19 marzo. Trend Micro partecipa a questa importante manifestazione con Gastone Nencini, Country Manager Italia, Maurizio Martinozzi, Manager Sales Engineering, Patrick Gada, Senior Sales Engineer, e Marco Balduzzi, Ricercatore Senior dei TrendLabs.
Attraverso i loro contributi, veicoleranno il know how di Trend Micro, leader in ogni aspetto della sicurezza informatica e da 26 anni all’avanguardia con soluzioni che precorrono le esigenze del mercato e che vanno dalla sicurezza dei contenuti internet a quelle dei dati in the cloud passando per soluzioni ad hoc per la virtualizzazione e di difesa personalizzata.

Nel dettaglio, questi gli interventi Trend Micro in agenda:

Presentazione del Rapporto Clusit
Partecipazione di Gastone Nencini, Country Manager, alla sessione plenaria di presentazione del rapporto Clusit 2015.

17 Marzo, Presentazione del Rapporto Clusit 2015

(Cybercrime*Cryptolocker + Spie*APT)/ Datacenter * Hybrid cloud = AIUTOOOOO!
Percorso Professionale tecnico a cura di Maurizio Martinozzi, Manager Sales Engineering e Alessio Pennasilico, del Comitato Direttivo e del Comitato Tecnico Scentifico del Clusit.
“Cerchiamo di governare infrastrutture sempre più complesse e distribuite, esposte a minacce sempre più numerose e talvolta complesse, avendo sempre meno tempo e budget. Affinché questo scenario non diventi la ricetta per un incidente molto grave è opportuno cercare di razionalizzare processi e controlli, fino agli strumenti tecnologici, al fine di poter avere il controllo della strategia di security e della sua efficacia, e non esserne succubi”.

17 Marzo, (Cybercrime*Cryptolocker + Spie*APT)/ Datacenter * Hybrid cloud = AIUTOOOOO!

Seminario a cura dell'OWASP Italy Chapter

Intervento a cura di Marco Balduzzi, Ricercatore Senior dei TrendLabs, che presenterà una nuova tecnica di cybersquatting ribattezzata soundsquatting. Il soundsquatting consiste nell'utilizzare un set di parole omofone, ovvero di differente origine ma ugual suono, per dirottare inavvertitamente un utente verso un sito diverso da quello desiderato, normalmente gestito dall'attaccante e malizioso. Un esempio è dato da whether (se) e weather (meteo).Utilizzando un tool sviluppato da Trend Micro, verrà mostrato in che modo il soundsquatting viene attualmente utilizzato per fini illeciti tra cui advertisting, scamming, phising e malvertising.

17 Marzo, Seminario a cura dell'OWASP Italy Chapter

CryptoLocker la punta dell’iceberg, impariamo a difenderci dagli attacchi mirati

Prendendo spunto (insegnamento) dal Ransomware CryptoLocker, l’atelier tecnologico esamina la tematica degli attacchi mirati e le soluzioni tecnologiche sviluppate da Trend Micro per difendersi. Intervento a cura di Patrick Gada, Senior Sales Engineer.

18 Marzo, CryptoLocker la punta dell’iceberg, impariamo a difenderci dagli attacchi mirati

Per ulteriori informazioni sull’evento: www.securitysummit.it/milano-2015