Trend Micro festeggia 25 anni di ispirazione e innovazione con l’obiettivo di rendere il mondo un luogo sicuro per lo scambio delle informazioni digitali

Il leader nella sicurezza festeggia i suoi primi 25 anni di attività e annuncia nuovi progetti, un investimento costante nella ricerca e un’organizzazione locale maggiormente dinamica, per affrontare insieme a clienti e partner il viaggio sicuro verso le nuove frontiere della tecnologia

Tags: Trend Micro, #TrendMicro, 25 anni, sicurezza

Trend Micro, leader nella sicurezza, festeggia i suoi primi 25 anni e traccia le linee di sviluppo della security per gli anni a venire: nuovi scenari tecnologici che richiederanno un approccio di difesa personalizzata, un impegno costante nella ricerca e una nuova organizzazione locale, ancora più puntuale, per fare fronte alle richieste attuali ed emergenti nel mercato della sicurezza.

Una storia di ispirazione e successo che nasce da lontano
Sin dalla sua fondazione nel 1988, Trend Micro è stata pioniere nelle tecnologie software e nei servizi di sicurezza, sviluppando soluzioni in grado di essere sempre un passo avanti rispetto alle minacce evolute e per fornire servizi affidabili ai clienti che sviluppano la propria infrastruttura IT.

Anche se 25 anni fa Internet era ancora agli albori, il social networking si faceva solo di persona e il PC domestico più potente era 50 volte meno performante di un iPhone, i fondatori di Trend Micro hanno avuto la capacità di immaginare un nuovo mondo interconnesso, che potesse rappresentare un luogo sicuro per lo scambio delle informazioni digitali.

“Per Trend Micro, da sempre Internet è molto più di una semplice piattaforma per lo scambio delle informazioni. È un ambiente dove regna la massima libertà di espressione, in grado di offrire a chiunque la possibilità di ampliare le sue conoscenze e di rendere il mondo un posto migliore”, spiega Gastone Nencini, Country leader di Trend Micro Italia e Senior Technical Manager di Trend Micro Southern Europe. “Si tratta di una responsabilità sociale che da sempre avvertiamo e ci porta a offrire protezione contro le minacce online e ad aiutare chi è in difficoltà attraverso programmi di educazione e solidarietà”.

Negli anni novanta Trend Micro è stata tra le prime aziende a riconoscere la necessità della protezione di rete e gateway e, quando ha rilevato come le minacce Web stessero superando le altre forme di minacce informatiche, ha scelto da subito di sfruttare il cloud computing per lanciare un nuovo approccio grazie al suo framework di data mining in-the-cloud Smart Protection Network, che continua a garantire la protezione proattiva più rapida disponibile sul mercato.

Anche la prima soluzione anti-malware agentless nasce in casa Trend Micro, nel momento in cui le aziende hanno iniziato a virtualizzare server e desktop riconoscendo l’esigenza di prestazioni di scansione migliorate.

In questo ambito Trend Micro ha continuato a innovare offrendo anche la prima soluzione agentless di controllo dell’integrità e di patching virtuale e introducendo, di recente, l’unica versione multi-tenant di una soluzione di sicurezza in-the-cloud e per datacenter pensata per service provider e società di grandi dimensioni.

Il futuro della sicurezza – nuovi orizzonti e nuove soluzioni
Se all’inizio la sicurezza IT rappresentava la risposta al rischio di installare un virus semplicemente copiando dei file presenti su un floppy disk e l’uso che si faceva dell’informatica era limitato e confinato agli ambienti d’ufficio, lo scenario oggi è profondamente mutato. L’evoluzione della tecnologia ha abilitato le reti di PC in azienda, lo sviluppo di Internet, la comunicazione wireless, la virtualizzazione server, l’arrivo di nuovi dispositivi, la standardizzazione delle comunicazioni su reti IP, in famoso “Internet delle cose”.

Lo stile di vita odierno - mobile, social e collaborativo - ha trasformato il modo in cui la tecnologia viene utilizzata negli ambienti domestici, sul lavoro e ovunque si abbia la necessità di accedervi. Gli utenti desiderano che i propri dispositivi, informazioni personali e dati di lavoro siano sempre protetti; che le famiglie possano navigare online in sicurezza e che i dipendenti siano più produttivi, oltre alla volontà di trarre i massimi benefici dalle nuove tecnologie minimizzando allo stesso tempo i potenziali rischi.

Scenari come la mobility, consumerizzazione, BYOD, virtualizzazione e cloud rendono più semplice e a portata di tutti condividere le informazioni digitali ma, come ogni innovazione, generano allo stesso tempo nuove sfide per la sicurezza.

Per questo motivo Trend Micro sceglie anche per i prossimi anni di investire in modo costante nello sviluppo di nuove tecnologie di sicurezza ad essi rivolte, come quelle di mobile device management, mobile app reputation, data encryption, sicurezza ottimizzata per gli ambienti virtuali e cloud, protezione e rilevamento delle minacce avanzate.

“Negli ultimi 25 anni abbiamo sviluppato la migliore protezione online, mossi dall’obiettivo di rendere il mondo sicuro per lo scambio delle informazioni digitali”, afferma Gastone Nencini. “Nei prossimi 25 anni vogliamo continuare a investe in modo continuativo nella ricerca e nell’innovazione di tecnologie, prodotti e servizi, per essere sempre un passo avanti rispetto al crimine informatico e proteggere le persone, rendendole sicure e libere nella loro vita digitale. Per questo continueremo nel nostro lavoro incessante di ricerca e comprensione delle dinamiche del cybercrime e nell’elaborazione di una strategia di Difesa Personalizzata, unica in grado di contrastare gli attacchi di nuova generazione”.

Il team italiano in prima linea nell’affrontare le nuove sfide
L’organizzazione italiana è fortemente impegnata nel rispondere al meglio alle esigenze attuali e future dei clienti e dei partner; per questo motivo Trend Micro ha recentemente scelto di rinnovare la propria struttura e renderla maggiormente proattiva e dinamica, con l’ingresso dell'Italia nella Regione Sud Europa per una concertazione comune delle attività. Un percorso che tocca direttamente il management italiano e vede Gastone Nencini, già Senior Technical Manager del Sud Europa, assumere anche la carica di Country Leader per l'Italia, mentre a Denis Cassinerio viene affidata le gestione in toto del canale italiano.

Il progetto nasce nell’ottica di una semplificazione delle attività delle singole country, mettendo in atto quella che l'azienda ha definito So.Lo.Mo., ossia una strategia basata sugli aspetti Social, Local e Mobile, a vantaggio del territorio locale e più veloce dal punto di vista decisionale, proprio grazie alla riorganizzazione non più centralizzata.

“Ci proponiamo di lavorare ancora di più a stretto contatto con i nostri clienti e partner per rendere maggiormente sicure le loro operazioni e supportarli nella trasformazione del proprio business, in modo da cogliere tutti i benefici che l’evoluzione della tecnologia metterà a loro disposizione”, conclude Nencini. “Proteggiamo ogni giorno milioni di clienti garantendo che le loro attività non subiscano interruzioni, tutto questo grazie ai TrendLabs, una rete globale di oltre 1.200 persone, tra ricercatori esperti sulle minacce e tecnici dell’assistenza, impegnati in una sorveglianza ininterrotta, nella prevenzione degli attacchi e nel rilascio puntuale delle soluzioni per consentire ai clienti di tutelare i propri dati in questo mondo digitale in continua evoluzione”.