Trend Micro presenta un nuovo plug-in di SecureCloud

da oggi è possibile cifrare e proteggere i dati in the cloud facilmente

Tags: #SecureCloud #ApacheCloudStack #cloud #virtualizzazione

Trend Micro Incorporated (TYO: 4704;TSE: 4704), leader mondiale nella sicurezza per il cloud, presenta una nuova iniziativa per lo sviluppo di un prodotto per Apache CloudStack, una tecnologia che si trova attualmente in fase di incubazione presso la Apache Software Foundation, e destinata a fornire a Trend Micro un vantaggio iniziale verso gli utenti Apache CloudStack alla ricerca di soluzioni crittografiche semplici da installare e progettate su misura per il cloud.

Trend Micro propone infatti un innovativo servizio crittografico per il cloud, ora disponibile attraverso un semplice plug-in che permette agli utenti CloudStack di implementare la soluzione in maniera più facile e rapida anziché investire interi mesi nello sviluppo e nel deployment di un proprio sistema di cifratura.

Trend Micro SecureCloud è un sistema brevettato per la gestione delle chiavi crittografiche che permette agli amministratori di definire policy che determinano dove e quando poter accedere ai dati cifrati. Inoltre la convalida dei server applica regole di identità e integrità nel momento in cui i server richiedono accesso a volumi storage sicuri. Il semplice approccio di SecureCloud fornisce le chiavi crittografiche ai dispositivi validi, senza bisogno di installare una completa infrastruttura di gestione. Con SecureCloud è possibile proteggere le informazioni riservate all'interno di cloud e ambienti virtuali contro furti, accessi non autorizzati o migrazioni non approvate verso altri data center. La sicurezza di SecureCloud permette di rispettare i mandati di governance interni e le normative come HIPAA, HITECH, Sarbanes-Oxley, GLB e PCI DSS.

Nell'aprile 2012 Citrix ha trasferito il codice CloudStack dalla licenza GPL alla Apache License 2.0 e ha ceduto il progetto CloudStack alla Apache Software Foundation (ASF) trasformandolo in un'iniziativa di community con una governance gestita dalla Apache Software Foundation (anziché dalla sola Citrix). Citrix ha inoltre incrementato il proprio investimento a favore del progetto e della comunità open source, e ha deciso di diventare platinum sponsor della Apache Software Foundation.

“Citrix ha ceduto CloudStack alla Apache Software Foundation in aprile”, ha dichiarato Gastone Nencini, Senior Technical Manager di Trend Micro Italy. “In un solo mese dopo quell'annuncio,Trend Micro è riuscita a sviluppare un efficace plug-in crittografico per CloudStack: una conferma della nostra strategia ‘Security that Fits’ “.

Il plug-in SecureCloud per Apache CloudStack è un piccolo modulo che semplifica e automatizza il processo di sincronizzazione degli asset cloud all'interno di SecureCloud, nell'ambito della procedura di provisioning crittografico, permettendo agli amministratori SecureCloud di definire facilmente le policy per il rilascio delle chiavi di cifratura relative ai volumi destinati a essere crittografati.

“Dalla crescente diffusione delle tecnologie cloud all'interno delle aziende scaturisce l'esigenza di soluzioni tecnologiche che aiutino a risolvere le necessità di sicurezza e conformità degli ambienti enterprise”, ha commentato Peder Ulander, Vice President of Marketing for Cloud Platforms di Citrix. “Il plug-in SecureCloud per Apache CloudStack semplifica l'integrazione di funzionalità per la protezione dei dati da parte dei nostri clienti all'interno dei rispettivi cloud. Siamo entusiasti di collaborare con Trend Micro sull'iniziativa SecureCloud e siamo impazienti di lavorare insieme su questa e altre iniziative anche in futuro”.

Trend Micro ha reso disponibile il nuovo plug-in per Apache CloudStack a clienti selezionati sotto forma di versione beta controllata su base limitata. Le aziende interessate a partecipare al programma beta possono rivolgersi a dan_crowe@trendmicro.com specificando come oggetto del messaggio la frase “SecureCloud plug-in for CloudStack”.