Trend Micro presenta il report sulle minacce del primo trimestre 2012

il fenomeno Linsanity, la morte di Whitney Houston e i nuovi malware per Android dominano la scena del cybercrime

Tags: #reportminacce #malware #APT

Trend Micro (TYO: 4704; TSE: 4704) presenta il Security Roundup Report del primo trimestre 2012, che evidenza un cambiamento sostanziale nelle modalità con le quali il settore della sicurezza ha affrontato gli attacchi mirati e le Advanced Persistent Threat (APT) negli ultimi mesi. Queste minacce sono, infatti, campagne continuative a lungo termine piuttosto che “raid” mordi e fuggi preferiti dai cybercriminali di un tempo, e per questo ancora più temibili.

Gli eventi di maggiore rilievo e visibilità accaduti nel corso del primo trimestre, come la morte della cantante Whitney Houston, il fenomeno Linsanity (termine coniato dopo il record di punti in una partita della star della NBA Jeremy Lin) e gli avvenimenti mondiali di natura sociopolitica, hanno dato ai cybercriminali lo spunto per nuove campagne di social engineering, mettendoli nelle condizioni di poter colpire reti e utenti con l'obiettivo di sottrarre i dati - dei loro bersagli. A tutto ciò si aggiunge una serie sempre più numerosa di malware progettati per Android.

Dall'analisi è anche emerso come gli autori delle minacce APT tengano spesso traccia dei diversi attacchi che compongono una campagna, con l'obiettivo di identificare quale azione in particolare sia effettivamente riuscita a violare la rete dell'utente-vittima. Nello specifico, la campagna Luckycat, ad esempio, ha bersagliato un gruppo diversificato di obiettivi con malware differenti, alcuni dei quali collegati ad altre campagne di cyber-spionaggio.

Principali tendenze del primo trimestre 2012

 

Per visualizzare il report completo clicca qui